I SEGRETI DEI KATA HEIAN / PINAN

Conosci  i kata Heian / Pinan?
Sicuramente sì, se pratichi uno stile come Shotokan, Shito-ryu o Shorin-ryu, visto che i cinque kata Heian / Pinan sono alcuni dei kata più comunemente insegnati nel mondo del Karate e conosciuti anche in altre discipline come il Tae-Kwon-Do.

Ma la cosa strana è che se anche questi kata sono così comuni, poche persone conoscono le loro origini e il loro vero significato.

I kata Heian / Pinan sono stati creati da un uomo di nome Itosu Anko, nato a Okinawa nel 1831, che iniziò a praticare il Karate sotto la guida di uno dei più grandi maestri di Okinawa: Sensei Matsumura “Bushi” Sokon.

A questo punto è obbligatorio spiegare che nel 1891, il comando dell’esercito giapponese era così tanto impressionato dalle condizioni fisiche di molti militari provenienti da Okinawa, che aveva espresso l’interesse di fare del karate di quell’isola un’arte marziale militare ufficiale.

Tuttavia, dopo qualche tempo, l’esercito giapponese perse rapidamente interesse per il Karate quando realizzò che i suoi metodi di allenamento e la mancanza di standardizzazione, rendevano troppo lungoil periodo di tempo impiegato per acquisire le giuste competenze.

Fu allora che Itosu Anko prese atto che quei metodi insegnamento non incontravano più le aspettative della società moderna e decise di rinnovare il Karate introducendo una serie di cinque kata, da lui chiamati “Pinan” ma che in seguito furono ribattezzati “Heian” da Funakoshi Gichin, allievo di Itosu e fondatore del Karate Shotokan.

Lo scopo di questi cinque kata era semplice: riorganizzare l’insegnamento di base del Karate, semplificando -al contempo- la transizione verso i kata avanzati del Karate di Okinawa.
L’idea era geniale e coraggiosa nello stesso tempo perché, con questi nuovi kata, Itosu avrebbe potuto fare qualcosa che nessuno aveva mai pensato prima di allora: insegnare Karate ai bambini della scuola elementare. Così, nell’aprile del 1901 il Karate entrò a far parte del programma scolastico della scuola Jinjo di Shuri e Itosu Sensei fu incaricato di sviluppare e insegnare quello che oggi a tutti gli effetti può essere considerato il primo mattone del Karate moderno.

Il popolo di Okinawa era scioccato: il karate era un’arte marziale segreta e mortale, non adatta ai bambini della scuola pubblica. Ma non sapevano che il nuovo sistema di kata, di lì a poco, avrebbe permesso al Maestro Itosu Anko di portare il karate al Primo Junior Prefectural High School e in seguito anche al Teachers College di Okinawa.
La campagna di Itosu raggunse poi il culmine quando il Karate diventò parte dell’educazione fisica ufficiale del sistema scolastico di Okinawa, arrivando infine nel continente giapponese – dando vita a club scolastici / universitari, tornei, metodi di insegnamento di massa, gradi / cinture, nuovi stili, organizzazioni ecc …
Questa è la storia e forse, se non fosse stato per Itosu Anko, nessuno di noi avrebbe mai praticato il Karate!

Ma ora, diamo un’occhiata più da vicino al significato: molte persone pensano che il nome “Heian / Pinan” si traduca in “Pace e Tranquillità” o qualcosa di simile.
Bisogna invece pensare al periodo in cui visse Itosu Anko, quando a Okinawa, la cultura cinese era molto ammirata tanto che se qualcosa proveniva dalla Cina, era considerata molto sofisticata, specialmente per le arti marziali… e dal momento che Itosu Anko era un vero studioso di Okinawa, doveva aver ammirato molto anche la cultura cinese, giusto?
Così mi sono fatto una domanda: e se il significato del termine Heian / Pinan non dovessimo cercarlo in Giappone ma… in Cina?
Ho deciso di indagare e ho inviato un’e-mail a un mio amico cinese, dove ho semplicemente scritto i kanji (ideogrammi giapponesi) per Heian / Pinan, e non ho detto nulla sul suo significato nel Karate.
Il giorno dopo ricevo la sua e-mail di risposta:
“Ciao … Oh, non è niente di speciale. Lo pronunciamo “Pingan”, ed è una parola abbastanza comune in Cina. È difficile da tradurre esattamente, ma significa qualcosa come “stai sicuro” o “protetto dal pericolo”. Per esempio, quando sono tornato in Cina la scorsa estate, la mia famiglia me l’ha detto all’aeroporto. È come un desiderio di “stare al sicuro”.
Heian / Pinan non ha nulla a che fare con la spiritualità di una mente pacifica e tranquilla; niente di tutto questo!
Heian / Pinan è un messaggio del maestro Itosu Anko, scritto in cinese per onorare le radici del Karate di Okinawa, augurando, a chi l’avrebbe praticato, un viaggio sicuro nella ricerca della maestria del Karate.

Questo è il messaggio segreto di Heian / Pinan kata, ben nascosto ma sotto gli occhi di tutti e rivelato soltanto a coloro che sono disposti a cercare le radici dimenticate del Karate.

Non c’è nulla di “tranquillo” nei kata Heian / Pinan. Si tratta di usarli per stare al sicuro, nel tuo viaggio attraverso il Karate … e la vita.
Se usati correttamente, ti proteggeranno. Ma solo se li studi profondamente.

Coloro che cercano troveranno.
Questo è il segreto di Heian / Pinan.

03 gennaio 2018

Ti è piaciuto questo argomento ?

Iscriviti alla nostra Newsletter:
riceverai in regalo l’ebook “Elementi di Karate“

62 pagine alla scoperta di questa meravigliosa disciplina

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA
Via Manno 60, 09123 Cagliari (CA)
C.F. 92002810924
AFFILIATA E.P.S. – A.S.I. – COD. SARCA0347

Tel: 349 399 1736

Pin It on Pinterest